A.I.C.I.P.
Società Italiana per la Care in Perinatologia
CONSULENTE DELLA CARE AICIP ON LINE
level basic

12/10/2020 - 04/10/2021  
rubrica: FARMACI E ALLATTAMENTO

Responsabile scientifico: Dr. A. Giustardi



Consulente:
Dr. A. Giustardi

Pediatra Neonatologo, Consulente dell’allattamento al seno e Istruttore di Rianimazione neonatale.
Attualmente neonatologo-pediatra presso l'Ospedale di Cavalese.
Membro della Commissione Task force allattamento al seno della SIP.
Presidente dell’AICIP Società Italiana per la Care in Perinatologia.


FARMACI E ALLATTAMENTO

Ormai è universalmente riconosciuto che l’allattamento al seno comporta per il neonato enormi vantaggi sia dal punto di vista nutrizionale, sia per ciò che concerne la protezione verso le malattie. Il problema si pone però quando la madre durante l’allattamento si trova nella necessità di assumere farmaci, anche per la soluzione di piccole patologie comuni.

A causa di un retaggio del passato ancora difficile da superare, per lo stretto rapporto di dipendenza che si istaura fra il bimbo e la madre, l’allattamento è caratterizzato da un atteggiamento estremamente prudente della madre finalizzato alla salvaguardia della salute del neonato. Ciò porta a sviluppare, verso i farmaci in generale, un rifiuto a priori, che non è spesso giustificato dal punto vista clinico-scientifico e che si traduce frequentemente in un peggioramento della qualità della vita della madre.

L’obiettivo che si dovrebbe raggiungere è quello che consenta di trovare un giusto equilibrio fra qualità di vita della madre e sicurezza per il bimbo, per non far vivere il periodo di allattamento come una condizione patologica.

La necessità da parte della madre di assumere un medicinale, è infatti, frequentemente accompagnata da un’estrema preoccupazione della stessa per i possibili effetti collaterali che ciò può provocare nel lattante e può, in determinate situazioni, portare addirittura ad un’inutile sospensione dell’allattamento se la terapia viene giudicata necessaria per la madre, ma incompatibile con l’allattamento del bimbo.

Qualora si verifichi durante l’allattamento un problema di salute della madre sarà opportuno in ogni singolo caso, valutare in una determinata classe di farmaci quale sia il più sicuro durante l’allattamento, il medico suggerirà alla madre le corrette modalità di somministrazione dello stesso, anche in relazione alle esigenze di nutrizione del figlio e considererà la possibilità di ricorrere ad alternative farmacologiche, se sono disponibili o se il problema è transitorio o tollerabile.

Per molti farmaci in uso da tempo o per i quali siano stati fatti studi specifici, l’impiego in concomitanza con situazioni particolari come l’allattamento è spesso consolidato nella pratica clinica e perciò non comporta particolari problemi.

In altri casi, la disponibilità di formulazioni ad uso pediatrico di farmaci che possono essere impiegati anche nella madre che allatta consente di conoscere approfonditamente anche quali possono essere i potenziali rischi legati all’esposizione del lattante al farmaco che assume la madre.

In tutti gli altri casi, per giudicare correttamente se un farmaco possa risultare compatibile con l’allattamento al seno, risulta comunque utile effettuare una valutazione preliminare delle sue caratteristiche farmacocinetiche e del suo meccanismo d’azione, al fine di conoscere se il farmaco passa nel latte e in quale misura, se è assorbito in maniera significativa dal lattante e se può dare effetti negativi sul lattante.

Ulteriori approfondimenti saranno pubblicati al prossimo aggiornamento

A.I.C.I.P.

Società Italiana per la Care in Perinatologia
Piazza Giorgio La Pira n. 14
Gaggiano (MI)
 
visitatore n°: 2524210

sito aggiornato a:
martedì 15 settembre 2020


Privacy Policy
Realizzazione: STUDIO C

sito ottimizzato per:
Firefox - Google Chrome - Explorer - Safari
Requisiti minimi di sistema
Registrarsi al sito

La registrazione vi consentirà di ricevere e di consultare online
i lavori scientifici, la Newsletter e i numeri della Rivista Italiana on line "La Care".
Gli utenti registrati vengono informati delle novità e delle nuove iniziative.
Per accedere all'area riservata utilizzerete l'indirizzo mail da voi inserito durante la registrazione
con il modulo di login posto in alto a destra
^ Torna su