A.I.C.I.P.
Società Italiana per la Care in Perinatologia
VIII CONGRESSO NAZIONALE AICIP DAL FETO AL NEONATO ON LINE

25/06/2021 - 31/12/2021   .
rubrica: MUSICOTERAPIA

Responsabile scientifico: Dr. A. Giustardi

Rubrica di approfondimento

"MUSICOTERAPIA"
La musica è il linguaggio universale dell'umanità

"La musica è il linguaggio universale dell'umanità", affermò quasi 200 anni fa Henry Wadsworth Longfellow. La conferma arriva anche dagli scienziati di Harvard, che hanno pubblicato su 'Science' lo studio scientifico più completo per determinare la verità delle parole del poeta. Esaminando ninne nanne, canzoni curative, brani da ballo e d'amore, gli scienziati hanno scoperto che quelli che condividono determinate funzioni tendono ad avere caratteristiche musicali simili.

La musica è un linguaggio universale che accomuna tutto il mondo. Non esiste cultura che non abbia utilizzato la musica per esprimere le proprie idee, emozioni e sensazioni. Ciò avviene perché la musica è riconosciuta e compresa da tutti, perfino dai bambini.

Le funzioni della musica

La musica, in generale, svolge tre funzioni importanti: emoziona, in quanto è in grado calmare e di rilassare le persone che la ascoltano; evoca ricordi ed infine ha un potere educativo, in quanto riesce ad insegnare alla persona i tempi giusti del dialogo e il ritmo del linguaggio. La musica ha anche un potere terapeutico. A tale proposito parliamo di musicoterapia per bambini, utilizzata soprattutto per gli autistici, i disabili, e qualsiasi altra categoria di utenti definiti “fragili”.

Cos’è la Musicoterapia?

La musicoterapia è definita come “l’uso professionale della musica e dei suoi elementi come intervento in ambienti medici, educativi e comuni con individui, gruppi, famiglie o comunità che cercano di ottimizzare la loro qualità di vita e migliorare la salute e il benessere fisico, sociale, comunicativo, emotivo, intellettuale e spirituale. Ricerca, pratica, educazione e formazione clinica in musicoterapia sono basati su standard professionali in relazione ai contesti culturali, sociali e politici” (WFMT, 2011).

La musicoterapia viene utilizzata per affrontare e trattare diverse patologie legate all’infanzia come la sindrome da deficit di attenzione e iperattività del bambino (ADHD) o nel ritardo mentale dei bambini (autismo, sindrome di down…).

Non va dimenticata l’importanza della musicoterapia prenatale che va ad agire direttamente sul benessere psico-fisico della futura madre e quindi sul feto. La musica ha il potere di attivare il cuore e la mente e di far riemergere sensazioni ed emozioni dimenticate.

Tra i diversi interventi precoci rivolti al neonato ospedalizzato e alla sua famiglia, ispirati ai principi dell’assistenza individualizzata, umanizzata e centrata sulla famiglia, negli ultimi decenni la musicoterapia si è affermata internazionalmente come un trattamento efficace nella TIN, indirizzato al benessere del neonato e a quello dei suoi genitori.

video della musicoterapeuta Friederike Haslbeck all’opera nella Tin (anche durante la kangaroo), uno dei tanti protocolli possibili da utilizzare.
A.I.C.I.P.

Società Italiana per la Care in Perinatologia
Piazza Giorgio La Pira n. 14
Gaggiano (MI)
 
visitatore n°: 206301

sito aggiornato a:
mercoledì 15 settembre 2021


Privacy Policy
Realizzazione: STUDIO C

sito ottimizzato per:
Firefox - Google Chrome - Explorer - Safari
Requisiti minimi di sistema
Registrarsi al sito

La registrazione vi consentirà di ricevere e di consultare online
i lavori scientifici, la Newsletter e i numeri della Rivista Italiana on line "La Care".
Gli utenti registrati vengono informati delle novità e delle nuove iniziative.
Per accedere all'area riservata utilizzerete l'indirizzo mail da voi inserito durante la registrazione
con il modulo di login posto in alto a destra
^ Torna su